Guarda “Un Due Tre Stella – CATERINA GUZZANTI: VICHI DI CASA POUND” su YouTube

Una straordinaria Caterina Guzzanti

Mario da Roma

Mi ha chiamato Mario da Roma.
“Ciao, sono Mario, quello della Banca Centrale, ti ricordi?”
Io sono stato li un po’ a pensarci, ma non mi veniva proprio in mente chi fosse sto Mario della Banca Centrale. Conosco Fabio della filiale di Pontoglio, ma questo Mario proprio zero. Mentre parlava ho fatto passare tutte le pagine Facebook dei miei contatti ma niente, nessun romano banchiere. Vabbeh, mentre cercavo sui social chi fosse questo Mario, lui inizia a dirmi “Sai, sto cercando di formare una squadra qui a Roma e avevo pensato a te.”
Io ci ho pensato su qualche secondo, e gli ho detto: “Mah, guarda Mario, √® un po’ di tempo che io non gioco pi√Ļ‚Ķ” e lui: “Si si, lo so, ma vedi, in certi momento, con una squadra che in passato ha fatto qualche errore, √® fondamentale inserire elementi di valore per poter lanciare al meglio il gruppo, non credi?”
Io sinceramente ero ancora li a cercare di capire chi fosse sto Mario di Roma. Proprio non me lo ricordavo. Alla fine ho preso coraggio e gli ho detto: “A me la cosa cos√¨ d’istinto mi piace come idea, ma sai, io non sono pi√Ļ ventenne, capisci?” E lui: “Ma figurati‚Ķ pensa che c’√® Silvio che ha 84 anni, gli viene il fiatone a scendere dalla macchina ma non vede l’ora di scendere in campo.”
“Ottantaquattro anni? Ma sta scherzando? Ma che sport √® che accetta gente di 84 anni? Scusa, ma gli altri chi sono?” e lui: “Beh dovrei tenerlo per me, per√≤ se proprio me lo chiedi‚Ķ allora c’√® Matteo quello del Papeetee di Rimini, capito? Gli devo far giocare un ruolo a quello li perch√© senn√≤ frigna in continuazione e fa l’elenco di tutti i soprusi subiti a partire dalla casalinga di Voghera fino al Milan in serie B”
“Capisco, per√≤‚Ķ”
“Poi c’√® Maria Elena, capisci‚Ķ quella la devo mettere dentro anche perch√© senn√≤ l’altro mi fa crollare il governo prima di Pasqua.”
“Boh, io non so di cosa stai parlando, scusa ma‚Ķ”
“Come, dai‚Ķ”
“Eh, non mi ricordo! Matteo chi? Elena chi?”
“Ma scusa, ma tu non sei Sabino?”
“Sabino?”
“Cassese. Che numero ho fatto?”
“346846***”
“Oh, mi scusi tanto, ho sbagliato numero!”
“Si figuri‚Ķ”
Mario di Roma… boh.

Aldo Villagrossi Crotti